21 Carpi città ideale del Rinascimento


Bologna - la statua del Nettuno

Arte romanica in Emilia Romagna

Carpi città del Medioevo e del Rinascimento
gufo separatore
Uno stupendo centro cittadino

Eccomi a Carpi, tranquilla città di tipo medievale, nei pressi di Modena.
Ciò che sto cercando è la Pieve Santa Maria in Castello, chiesa romanica dell’VIII secolo dopo Cristo, la più antica della città di Carpi. La chiesa si trova in centro, zona pedonale.

Appena giunto, sono rimasto sorpreso nel vedere la bellezza del centro di questa cittadina: con l’ampia piazza rettangolare e il castello che la sovrasta.

Potere religioso e potere civile

Accanto al potere civile, rappresentato dal castello dei Pio, non poteva mancare anche il potere religioso, rappresentato dall’imponente cattedrale barocca del XVI secolo.
Potere civile e potere religioso si sono sempre fronteggiati dal Medioevo ad oggi, ognuno per sè tentando di conquistare il controllo ideologico dei cittadini.

La cattedrale

La Cattedrale di Santa Maria Assunta, in stile barocco del XVI secolo, si erge a lato della piazza ed è internamente decorata da dipinti che lasciano stupefatti per la ricchezza dei colori e delle immagini.

Evidentemente, penso io, con quelle ricche decorazioni si voleva dimostrare la propria potenza innanzi tutto, ma anche un rinnovato interesse per la vita terrena, e mettere da parte la severa spiritualità che caratterizzava il periodo dell’Alto Medioevo rappresentato dall’arte romanica.

Basta infatti confrontare la ricca cattedrale, del XVI secolo, con la semplicità della Pieve di Santa Maria in Castello, dell’VIII secolo, per capire immediatamente cosa intendo per cambio di mentalità nella costruzione delle due chiese.

La pieve

La pieve si trova nella piazzetta sul retro del castello. Un altissimo campanile, più recente della chiesetta, le fa da compagno.
In origine, nella piazza doveva esserci un castello più modesto, mentre la pieve doveva essere molto più ampia.

In un periodo di supremazia del potere temporale sul potere religioso, probabilmente i principi di Carpi decisero di ridimensionare la pieve, riducendola a ciò che si vede oggi, una chiesetta piuttosto piccola; per poter invece erigere un più grande e rappresentativo castello.

In contemporanea, o subito dopo, venne quindi eretta anche la cattedrale.

Così la pieve è rimasta in disparte mentre, come ho già detto, castello e cattedrale si contendevano il potere.

Ecco quindi perchè oggi la cittadina di Carpi si presenta con un’ampia piazza, per discutere e fare commercio, all’ombra delle torri di un’imponente castello, all’angolo di una fastosa e ricca cattedrale.

La città ideale del Rinascimento

La gente, placidamente pedalando in bicicletta, o placidamente passeggiando intorno alla piazza, richiama alla memoria lo spirito di una cittadina tranquilla e serena, come se le ansie della vita quotidiana non facciano parte di questa comunità.

E’ questa l’impresssione che ne ho avuto, durante la visita: di essere di fronte ad una città ideale nello spirito del Rinascimento italiano.

gufo separatore

 

Longitude,Latitude,Name
10.885279483062728,44.78346197296382,”Carpi – Piazza dei Martiri”
10.88638991762915,44.78475270946763,”Carpi – Cattedrale di Santa Maria Assunta XVI Secolo”
10.886406010883737,44.78294795481713,”Carpi – Pieve di Santa Maria in Castello VIII secolo”
10.885338491941221,44.78558843634897,”Carpi – Castello Palazzo dei Pio”

Riferimenti

gufo separatore

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...